1+

Come si fa a Squirtare? 6 consigli semplici e veloci!

Sai quando tra amiche diamo la colpa ai film Disney per averci fatto credere nel Principe Azzurro? Bene, allora possiamo incolpare i film porno per averci creato alte aspettative sul sesso! Se fosse come nei filmati hard, saremmo tutte in grado di squirtare ad ogni rapporto sessuale. Mi dispiace, ma non è così!

Detto questo, non è del tutto impossibile raggiungere questa mitica sensazione – almeno per alcune donne, a quanto pare. Ebbene sì, si può imparare. Ecco dunque questa mini guida per spiegarti come si fa a squirtare.


Innanzitutto, vediamo cos’è davvero lo squirting


Mentre c’è ancora un gran bel dibattito su questo argomento, Madeleine Castellanos, un medico e terapista del sesso (USA) osserva che “lo squirting sembra essere un fluido trattenuto nella vescica, che viene rilasciato quando una donna ha l’orgasmo”. Si crede che questo sia dovuto alle ghiandole di Skene, due strutture situate vicino all’estremità dell’uretra che possono produrre il fluido con la stimolazione del punto G.

Castellanos osserva che questo può sembrare pazzesco. In effetti, uno studio ha dimostrato che quasi l’80% delle donne che hanno avuto un’eiaculazione ha dichiarato di aver migliorato la propria vita sessuale.

“L’uretra ha tutte queste terminazioni nervose, come può testimoniare chiunque abbia avuto un’infezione urinaria”, spiega. “È molto sensibile. Quindi, quando si produce questo flusso fluido, mentre stai avendo un orgasmo o ricevendo stimolazione sessuale, puoi avere un’esperienza molto piacevole”, afferma ancora il medico.

Detto questo, molte persone pensano che squirtare sia l’apice del piacere e se non ci arrivi, gli orgasmi sono più deboli. “Non sono d’accordo”, afferma Castellanos. “Per alcune persone, l’eiaculazione aumenta l’orgasmo. Per altri, non fa alcuna differenza né diminuisce la sua importanza. Non è lo stesso per tutti.”

Certo, non lo saprai mai fino a quando non ci provi. Quindi, se sei curiosa di sapere come squirtare, ecco una guida passo-passo per provare la tua prima volta.


6 Consigli facili per Squirtare



  • 1. Cerca di rilassarti e di avere pazienza

Sii paziente con te stessa e con il tuo corpo. “Potrebbe volerci un po’di tempo per avere un’idea di come fare”, afferma Antonia Hall, psicologa e autrice di The Ultimate Guide to Multi-Orgasmic Life.

  • 2. Inizia con il clitoride

“Concentrati innanzitutto sullo stimolare il clitoride. Ciò contribuirà a portare il sangue nell’area e lascerà il punto G pronto per giocare”, afferma Hall.

  • 3. Esercita molta pressione sul punto G

Quando sei già abbastanza eccitata, inserisci il dito medio e l’anulare qualche centimetro dentro nella vagina e stimola il punto G. “Sembra una piccola area spugnosa lungo la parete vaginale”, indica la professionista. Lo riconoscerai premendo soprattutto sulla parte superiore della vagina.

Sappi che dovrai farlo per un po’ di tempo. “Quello che stai toccando è il tessuto erettile che circonda l’uretra”, spiega Castellanos. “Dal momento che lo stai accarezzando, quello che stai facendo è cambiare l’angolazione dell’uretra rispetto alla vescica. Questo rende molto più facile l’espulsione del fluido.”

Per migliorare le possibilità di squirtare, rilassa i muscoli del pavimento pelvico mentre stimoli il punto G.

  • 4. Usa un giocattolo

La quantità di pressione necessaria per eiaculare è “generalmente maggiore di quella che puoi fare da sola o che un partner può fare per te, specialmente se per tanto tempo. Di solito ci vuole un po’ per imparare questo”, afferma la psicologa.

Lei raccomanda l’uso di vibratori per il punto G: “Puoi mettere la punta contro il punto G e usare un movimento oscillatorio per stimolarlo.”

  • 5. Non preoccuparti se fai pipì

Molte donne sentono che faranno pipì quando sono vicine al raggiungimento dell’orgasmo. “Ma questa sensazione è spesso causata da quel fluido proveniente dalle ghiandole di Skene dietro il punto G (noto anche come squirting)”, spiega Hall.

Ma se ti fa stare meglio, puoi andare bagno prima di iniziare.

  • 6. Non essere troppo dura con te stessa se non funziona

La dottoressa Castellanos afferma: “Sii compassionevole con te stessa se non riesci ad eiaculare”.

Se non ci riesci la prima volta – o anche dopo diversi tentativi – significa solo che l’impulso naturale del tuo corpo è quello di impedire a qualsiasi cosa di uscire dall’uretra mentre sei occupata con altro. Rilassati, goditi le sensazioni e, se deve succedere, succederà.


Entra a far parte di Feticismo.org, il primo social italiano, dedicato totalmente al Feticismo!


iscriviti-social-feticismo-feticista

 


Lascia un Commento


Accedi al tuo account Crea nuovo profilo

Your privacy is important to us and we will never rent or sell your information.

 
×
CREA ACCOUNT Hai già un account?

 
×
Hai dimenticato la tua Password?
×

Salite